Translate

sabato 8 settembre 2018

Ripresa del Corso di Qi Gong a Vergato



Dal 2008 al 2018
Un lungo viaggio nel Mondo dell'energia!

Quest'anno festeggiamo 10 anni di presenza ininterrotta sul territorio.


Ricomincia il corso di Qi Gong a Vergato per la nuova stagione 
da Settembre 2018 a Maggio 2019 
con frequenza settimanale ogni Mercoledì alle 18 e 30. 
Per iscrizioni chiamare al 340.2503492 o scrivere: ana@anacuenca.it. 
La prima lezione di prova è sempre gratuita.

Ripresa dei corsi di Qi Gong e Alchimia Interna



Corso di Alchimia Interna a Bologna



 Ogni Lunedì dalle 19.00 alle 20.00
Dal 1 Ottobre 2018
Via Melozzo da Forlì 40
c/o il Centro Yoga Kundalini

In questi incontri, attraverso sequenze di movimenti millenari, impariamo a trasformare il piombo in oro, attraverso un percorso di raffinazione della conoscenza degli elementi e lavorando con la luce delle stagioni. Assorbendo e raffinando i riflessi della luce e affrontando e riconoscendo l'ombra. Il percorso ci porterà a liberarci dalla forma per entrare nello stato della spontaneità. Solo da lì possiamo scomparire a noi stessi ed entrare nel Vuoto che è la condizione necessaria per ascoltare il Suono che Unisce.
Per informazioni scrivere a ana@anacuenca.it o telefonare al 340.2503492

Raccogliendo la Mente 

Prima che il nostro corpo esistesse,
l'Energia Una era già lì. Come la giada, più splendente tanto è lucida, come l'oro, più luminoso tanto è raffinato.
Spazza l'oceano della nascita e della morte, rimani stabile dinnanzi alla porta della totale Maestria.
Una particella nel punto dell'aperta coscienza, il fuoco gentilmente scalda.
Chen Yingning

Corso di Bastone Cinese


Sabato 15 Settembre 2018
dalle 10.00 alle 13.00



ARTE DEL BASTONE A VILLA DELLE ROSE
BOLOGNA
Il bastone lungo GUN ( femminile in cinese) è considerato la madre di tutti gli strumenti ed è una delle discipline più antiche che si conoscono. In Cina è stato il simbolo dei monaci buddisti del monastero di Shaolin.

La pratica proposta in questo corso è basata sul principio dei cinque movimenti dell’energia, che si generano e di controllano mutualmente: metallo, acqua, legno, fuoco, terra. Consente di armonizzare i propri movimenti, lavorando sulla coordinazione e la memoria del corpo.

La pratica permette di “esteriorizzare” quello che si ha dentro, dandogli una forma, un po’ come suonare…il bastone è innanzi tutto uno strumento. Imparare a manipolare il bastone può infatti essere utile a qualsiasi pratica di concentrazione in cui è necessario tenere fuori “la mente”, ricollegando il respiro all’azione.

Info e iscrizioni: 340.2503492 o scrivendo a ana@anacuenca.it

giovedì 26 luglio 2018

L'influenza sottile dell'ombra della Luna


L'eclisse di Luna di Venerdì 27 Luglio 2018 è un'occasione per risvegliarci un po' di più e non seguire i condizionamenti di massa. Questo fenomeno naturale è così importante che vale la pena viverlo con più consapevolezza possibile, tenendo presente che nessuna "dottrina" scientifica o energetica o spirituale antica o moderna può essere esaustiva e "spiegare" la sua complessità e suo il meraviglioso Mistero.
Da un punto di vista di Alchimia Interna, l'arte di cui mi occupo, posso dirvi che ogni fenomeno esterno è anche un fenomeno interno e come tale e solo intendendolo e vivendolo in questa maniera  accediamo alla Realtà e alla nostra Verità. Nella pratica di Alchimia Interna ci sono stati tramandati degli esercizi in cui avvengono degli allineamenti per "armonizzare" o "regolare" il centro, ma questo presuppone anche, ogni volta, l'emergere di un'ombra. Questa visione è importante perché così è possibile "catturarla" per riuscire a trasformarla in qualcos'altro. Se si dissolve probabilmente libererà una grande quantità di energia perché quest'ombra è solo un ostacolo, un blocco, che impedisce alla luce di fluire. Ma attenzione: non è nella visione dell'ombra che si libera o si genera l'energia, anzi, questa fase di solito è quella più dolorosa, in cui il malessere giunge al suo apice. E' solo nella trasformazione, quindi nel cambiamento di stato, che si crea un'altra realtà, che sia fisica, energetica, pschica, emotiva o spirituale.
Quando la luna si oscura è il momento culminante di un grande movimento che provoca effetti più o meno evidenti, e questo dipende dalla sensibilità delle persone, certo, ma anche dal grado di risveglio spirituale al quale sono arrivate. Durante questo processo quell'ombra influenza in maniera importante tutto l'ambiente in cui viene proiettata, sopratutto a livello elementare l'acqua, che è direttamente collegata all'energia lunare. Esporsi all'ombra dell'eclissi significa quindi assorbirla, tramite gli occhi, la pelle e il nostro campo energetico. Come la Terra con i suoi elementi e gli animali quindi, anche il nostro corpo-sistema elementare-organico dovrà "smaltirla" e trasformarla.
Noi però siamo una piccola Terra, un piccolo Yin, e quindi non sottovalutiamo gli effetti di quest'ombra, perché non si tratta, come dicevo all'inizio, solo di un fenomeno "esterno". L'ombra richiama le ombre e a seconda di qual'è il nostro equilibrio energetico in questo momento, l'effetto a catena (o scatenante) sarà più o meno evidente. E anche se non sarà cosciente potrà, come si dice, "lavorare" sotto, come le paure, e ce lo ritroveremo solo più avanti in varie forme possibili, come sintomi fisici, forme pensiero o squilibri emotivi.
Quindi, se possiamo scegliere, sarebbe meglio stare in un luogo tranquillo, al chiuso, e dedicarsi alla visione interiore senza distrazioni esterne, nel silenzio, a contatto con la propria luce spirituale per avere tutta la forza a disposizione per la trasformazione di quell'ombra (che possiamo vedere e sentire  bene anche all'interno e non guardando fuori con il naso all'in sù o con l'occhio dentro un telescopio).
Fare attenzione a non esporre all'esterno l'acqua che beviamo e se abbiamo animali, rinnoviamo quell'acqua la mattina dopo prima che la bevano.
Certo dobbiamo scegliere a quale tipo di spettacolo partecipare, è sempre più comodo andare fuori a cercare qualcosa con altri o tramite gli altri che restare "dentro" e sentire quello che c'è, la verità di chi siamo. Ma la buona notizia è che propio nel momento dell'oscuramento, secondo la pratica, è possibile vedere più vivace e brillante che mai la nostra Vera Luce.
L'antica tradizione indiana vedica consiglia di passare questa eclisse (anche perché accade in giorno del Gurupurnima) di non stare all'aperto, né in viaggio, in digiuno, non cucinare e stare in preghiera o in meditazione a beneficio di sé e degli altri.
Spero che con questa piccola argomentazione sia più chiaro il perché di questi consigli delle antiche tradizioni spirituali.

Ana Cuenca

Potete consultare molti articoli interessanti sulle congiunture planetarie e astrali associate a questa eclisse:

https://camminanelsole.com/luglio-2018-energie-ed-eclissi-a-confronto-limportante-e-fare-silenzio-di-cammina-nel-sole/